La Tappezzeria di Venanzini - Bastia Umbra - Perugia
  • Slide Title

    Write your caption here

    Button
  • Slide Title

    Write your caption here

    Button
  • Slide Title

    Write your caption here

    Button

Rinnovare poltrone e divani: il procedimento

  • Autore: mario venanzini
  • 07 set, 2017
rivestimento in pelle di una poltrona

La poltrona e il divano sono il simbolo per eccellenza dei momenti di relax dopo una giornata di lavoro. Purtroppo basta poco per rovinare il proprio angolo di pace sia dal punto di vista estetico: una bruciatura di sigaretta, un graffio o una macchia possono sembrare danni irreparabili.

Tuttavia rimediare è possibile, a patto di evitare il fai da te e rivolgersi piuttosto a tappezzieri professionisti. Meglio ancora scegliere una boutique artigianale, che grazie alla propria esperienza e alle tecniche tramandate di generazione in generazione, saprà riportare il rivestimento all’antico splendore. Rinnovare un divano o una poltrona infatti, richiede tecnica e precisione.
Affidarsi alle mani sbagliate può rovinare per sempre il rivestimento, costringendo a sostituirlo completamente!

La pelle

L’importanza della tecnica è ancora maggiore nel caso della pelle e dell’ecopelle, che con il tempo tendono a opacizzarsi e usurarsi formando delle fastidiose crepe. Il sapiente intervento di un artigiano potrà ricongiungere i lembi di pelle, rendendo invisibili le crepe, e reidraterà la superficie rendendola di nuovo luminosa.

Anche un divano vintage, affidato a mani artigiane, avrà una seconda possibilità e perderà finalmente gli aloni tipici della pelle consumata.
Se necessario, il tappezziere potrà anche intervenire sull’imbottitura interna o cambiare colore all’intero rivestimento.

I tessuti

Sebbene siano meno delicati della pelle, anche i tessuti possono richiedere l’intervento di un professionista a causa di macchie, strappi e scuciture. In caso di macchie è meglio resistere alla tentazione di intervenire personalmente: sfregare troppo o usare un prodotto sbagliato può danneggiare il colore del tessuto e peggiorare la situazione.

La sostituzione del rivestimento

In alcuni casi la cosa migliore è sostituire l’intero rivestimento. Molti tendono a rimandare all’infinito questa operazione, nascondendo la poltrona o il divano sotto un telo; si tratta però di una soluzione temporanea che non rende giustizia alla reale bellezza del mobile.

Anche in questo caso la cosa migliore è rivolgersi a un artigiano professionista. Anche se si ha dimestichezza con la macchina da cucire, realizzare un rivestimento è tutt’altro che scontato, e si rischia sprecare non solo tempo, ma anche il denaro investito nei nuovi tessuti.

Insomma, riportare divani e poltrone al loro antico splendore richiede manualità, conoscenza dei tessuti e tecniche ben precise.
Doti che molto difficilmente si possono improvvisare: basta affidarsi ai veri artigiani della Tappezzeria Venanzini per la garanzia di risultati impeccabili!

Autore: mario venanzini 07 set, 2017

La poltrona e il divano sono il simbolo per eccellenza dei momenti di relax dopo una giornata di lavoro. Purtroppo basta poco per rovinare il proprio angolo di pace sia dal punto di vista estetico: una bruciatura di sigaretta, un graffio o una macchia possono sembrare danni irreparabili.

Tuttavia rimediare è possibile, a patto di evitare il fai da te e rivolgersi piuttosto a tappezzieri professionisti. Meglio ancora scegliere una boutique artigianale, che grazie alla propria esperienza e alle tecniche tramandate di generazione in generazione, saprà riportare il rivestimento all’antico splendore. Rinnovare un divano o una poltrona infatti, richiede tecnica e precisione.
Affidarsi alle mani sbagliate può rovinare per sempre il rivestimento, costringendo a sostituirlo completamente!
Autore: mario venanzini 17 ago, 2017
Avete intenzione di rinnovare la vostra casa con una nuova tappezzeria, magari sostituendo le tende e i rivestimenti di divani e poltrone?
Se volete essere al passo con le ultime tendenze, ecco alcuni consigli sui colori e i tessuti più in voga per il 2017.
Autore: mario venanzini 17 lug, 2017

Quella della tappezzeria artigianale è un’arte antichissima, nata in Oriente già millenni addietro. In Italia la realizzazione di rivestimenti e tendaggi ha conosciuto il suo massimo sviluppo a partire dal Dopoguerra, epoca che ha visto la nascita di una rete capillare di tappezzerie artigiane spesso attive ancora oggi.

Ma come si è evoluta la tappezzeria artigianale italiana nel corso dei decenni? Ripercorriamo brevemente gli stili, i materiali e i colori che hanno caratterizzato i rivestimenti e le tende dagli anni Cinquanta a oggi.
Share by: